Firenze - Sgomberi e perquise

Stamattina un cumulo di merde e sbirri sono piombati su Villa Panico e Asilo a Firenze, coordinatemente alle perquisizioni che hanno colpito compagni anarchici a Pisa, Prato, Livorno, Lucca, LaSpezia e Torino (a quanto ci è noto al momento).
Lo sgombero di Villa Panico è tuttora in corso poichè una decina di compagni sono sul tetto e continuano a resistere.
I verbali di questa operazione riportano gli articoli 270 bis e 110, costruendo un'associazione sovversiva che butta nel pentolone le due occupazioni fiorentine e il Silvestre di Pisa, uniti a quanto pare da fantomatici scambi di armi da fuoco e rapine di autofinanziamento.
La base indiziale di questa inchiesta appare ben solida, insomma si può dire che la digos abbia fatto un classico lavoro da ros.
Indipendentemente dall'ovvia ridicolezza della situazione (niente di nuovo sotto il sole),una ridicolezza che sa di scenari già visti ben poco divertenti, ribadiamo la nostra solidarietà e complicità con i compagni coinvolti (aldilà della squallida opposizioneinnocenza/colpevolezza) e il nostro disprezzo per ogni divisa e ogni autorità.

Alcuni Compagni

Aggiornamento: intorno alle 19 dopo 12 ore di resistenza i compagni del Panico sono scesi dal tetto, solo dopo che i compagni già in questura da stamattina sono stati rilasciati.
Uno dei compagni dopo essere sceso sarebbe stato portato nell'abitazione di residenza per la perquisizione, ma al momento non ci sono notizie dell'effettivo svolgimento.
Al momento non si sa con certezza chi siano gli indagati, quello che è chiaro è che c'è stata un'operazione su larga scala e che va aldilà degli sgomberi delle due occupazioni, l'ennesimo 270bis a ufo comandato dalla forcaiola p.m Pietroiusti.

Gio, 29/11/2007 – 22:44
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione