Spazi Occupati & Autogestione


Nuove Occupazioni
20 marzo Il Panico Anarchico di S.Salvi - Comunicato | Sito
9 febbraio 2007 La Riottosa Occupata (Firenze) - Comunicato
31 dic 06/1 gen 07 Albergo Occupato (Messina) - Due giorni contro la repressione carceraria

Sgomberi
1 marzo 2007 Ungdomhuset (Copenhagen) - Comunicato pre-sgombero | Foto [1] [2] [3] | Cronologia | Comunicato post-sgombero | La demolizione di Ungdomhuset
26 febbraio 2007 Panico Anarchico (Firenze) - Comunicato | Sito
6 febbraio 2007 Reggia Occupata (Torino) - Comunicato | Sito
28 gennaio 2007 Mario Lupo (Parma) - Comunicato | Sito

Iniziative
Coordinamento per l'autoproduzione - Prossime date e Informazioni
Torino Ribelle - Bando | Locandine
Scarica e diffondi le fanzine
Boicotta CTS

Dall'economia della catastrofe alla società del dono - Contributi e Spunti Critici

In occasione del primo dei sei incontri "Tra passato e futuro", organizzati in collaborazione tra El Paso, Nautilus e Porfido, sono usciti alcuni contributi.

Ven, 23/11/2007 – 18:43

Ca Dj'Mat - Alcuni Punti

fonte cadjmat.noblogs.org

Ven, 23/11/2007 – 17:25

Crema - Sgomberata l'Acrateca 25

Ieri mattina, col favore della bruma, zelanti sgherri si sono introdotti in Acrateca 25 sgomberandola, ad un mese dalla sua occupazione.

Mer, 21/11/2007 – 13:03

Aggiornamenti april2008 - Prima dell'incontro di coordinamento

fonte april2008.squat.net/

Lun, 19/11/2007 – 18:10

Ravenna - Sullo sgombero del Porto Franco

RAVENNA-Nella mattina di sabato 17 novembre, un gruppo di pirati ha occupato nel porto di Ravenna una ex sede operativa Eni (abbandonata da anni) , per creare un nuovo covo ed esprimere con forza le idee e le pratiche dell'autogestione, della condivisione e del diritto al Vivere.

Quest'area insalubre aveva bisogno di una scossa, tanto che l'edificio e le zone circostanti sono in fase di bonifica a causa delle sostanze tossiche presenti nell'ambiente. I pirati sono rimasti per qualche ora: il tempo di manifestarsi per poi tornare sotto coperta, nei rifugi della palude. Anche perché i soliti "BIRRI" sono arrivati in gran numero e la chiusura di ogni spiraglio di trattativa da parte dell'Eni (responsabile della devastazione ambientale del delta del Niger), rappresentata da un delegato giunto quasi istantaneamente, è stata totale.

Lun, 19/11/2007 – 15:11

Padova - Gramigna e nuova repressione

PER OGNI SGOMBERO, UNA NUOVA OCCUPAZIONE!

Oggi, sabato 17 novembre, i compagni e le compagne del Centro Popolare Occupato Gramigna hanno occupato uno spazio comunale abbandonato e in disuso da anni. Dopo l'arrivo di qualche volante della polizia, nel giro di due ore si è presentata la digos in pompa magna con al seguito jeep e camionette della celere in assetto antisommossa che hanno subito circondato i compagni presenti all'interno dello stabile. Di fronte al dispiegamento di sbirri, provocatori e sbeffeggianti come sempre, e all'ultimatum della digos: "o uscite da soli o vi portiamo via noi" i compagni e le compagne hanno valutato di lasciare lo spazio. Nel frattempo altri compagni che volantinavano nelle vicinanze hanno raccolto la solidarietà e l'interesse dei passanti. Alcuni compagni, andando via, sono stati fermati e identificati dalla polizia. Nessuno è stato trattenuto. Questa è stata la risposta della questura e della giunta D.S. padovana alla volontà di aprire spazi al di fuori delle logiche commerciali e di mercificazione di questa società. La nostra intenzione era, e rimane, quella di creare uno spazio collettivo, autogestito da tutti quei proletari, giovani e anziani, studenti e lavoratori, che spesso non trovano nessun luogo dove potersi ritrovare, confrontare e divertire senza dover avere una tessera o spendere tanti soldi. Questo sgombero è l'ennesima conferma che ogni idea, pratica, così come ogni spazio autogestito che esce dagli schemi della politica istituzionale, non è tollerato e và ferocemente represso. Chi ha sgomberato il Gramigna è lo stesso che, attraverso la militarizzazione delle piazze, sta attaccando la socialità e l'aggregazione giovanile, che concede gli spazi ai fascisti, che erige muri nei quartieri degli immigrati e che sgombera le case di famiglie proletarie. Questo ennesimo attacco repressivo, come tanti altri sgomberi, denunce, processi, non fermerà la lotta e la resistenza del C.P.O. Gramigna, determinato a sottrarre alla speculazione edilizia uno spazio per restituirlo alla collettività. Nel pomeriggio, davanti al comune di Padova, si è svolto un presidio molto partecipato che ha denunciato lo sgombero della mattina e raccolto la solidarietà dei giovani presenti nel centro cittadino.

Dom, 18/11/2007 – 20:27

Ravenna - Sgomberata nuova occupazione

La nuova occupazione di Porto Franco in via trieste 268 è stata sgomberata dopo 4 ore.

Non ci sono stati scontri.

Per chi può porti la solidarietà.

Seguiranno iniziative e info. (fate girare la notizia!)

Sab, 17/11/2007 – 11:02

Firenze - 2 anni sembran pochi? Compleanno Asilo 2007

Nel 2005 il 13 di novembre le vagine volanti hanno occupato l'asilo
Margherita Fasolo, di proprietà del comune di Firenze.

Mar, 13/11/2007 – 16:08
Dom, 17/12/2006 – 13:47
Condividi contenuti
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione