Frascati - Attaccate due banche

riceviamo da mail anonima:



A chi è detenuto nelle carceri, a chi è ricercato, condannato o perquisito... agli anarchici colpiti dalle forze
repressive dello Stato/Capitale...

FRASCATI (ROMA)
Nella notte di mercoledì 18 luglio 2012 attaccate due banche a Frascati. Lanciate due bottiglie molotov
e un ordigno incendiario contro la banca di Roma Unicredit e Banca Nazionale del lavoro. Distrutto completamente quello
Unicredit.
Lasciata scritta "LA TERRA VALE PIU' DEL VOSTRO DENARO" ed una (A) cerchiata.

DISTURBO DELLA QUIETE PUBBLICA:
"Uscire dalla sofisticazione della mente, dai freni sociali e morali è il modo di affrontare questa guerra.
Distruggere la normalità dell'ordine, dell'autorità, l'incarico e il mestiere, la normalità della sperimentazione
e creazione scientifico-tecnologica, il loro diritto giuridico sui corpi nei tribunali-processi, di accusa ma anche
difesa. I punti di vista sono per chi decide altrui volontà, sono per chi ha delega e ruolo nella società, dei cittadini,
la pulsione selvaggia non deve spiegazioni politiche/culturali.
Vediamo e sentiamo di persona ciò che fanno alla Terra, agli animali, agli anti-autoritari e ci basta per motivare
i nostri attacchi ogni volta con maggiore forza e determinazione... avanti anarchici, sabotare e distruggere il presente!"
Tutto trova finalmente non-senso, i nostri corpi che si muovono nell'apparenza quotidiana ogni giorno,
fra deboli cittadini avversi alla ribellione, aspettando la prossima occasione per scatenare i nostri istinti
e la nostra rabbia.
Abbiamo trovato e mai incontrato alleati pratici in tutto il mondo, uniti nella nuova guerriglia
anti-autoritaria contro l'esistente. Anarchici d'azione legati da una forza unica, la liberazione totale
del vivente, dell'individuo (soprattutto se stessi), della Terra per la distruzione totale dello Stato, dell'autorità
militare e di Religione. Un cammino lontano dalla strada piena di indicazioni, ci mouviamo su sentieri selvaggi impenetrabili,
in una guerra quotidiana che ci libera nel dolore.
Noi individui delle azioni violente e pratiche scacciamo le paure e le indecisioni morali-sociali, di condanna o
morte, di cui si nutre il dominatore-potere, ora quelle paure le vomiteranno sotto forma di terrore.
 
"Adesso so. So esattamente quel che devo fare.
Dai, ancora una volta. Con più forza, stavolta.
Fino alla fine. Viva l’Anarchia.” CCF
CON L'INTERNAZIONALE NERA
LUNGA VITA AL FUOCO DELL'ANARCHIA!

FRONTE RIVOLUZIONARIO INTERNAZIONALE
FEDERAZIONE ANARCHICA INFORMALE
Individualità Sovversive Anticivilizzazione
FAI IRF

Ven, 20/07/2012 – 18:25
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione