Francia - Cronache dalla resistenza allo sgombero della ZAD

La ZAD resiste e chiede supporto!



Negli ultimi giorni sono partite le operazioni di sgombero della ZAD (acronimo in italiano di "Zona da Difendere"), una rete di case e terreni occupati come pratica di resistenza alla costruzione di un mega aeroporto a Notre-Dame-des-Landes nei pressi di Nantes. Da un paio di anni, gli abitanti del luogo e molti altri nemici di questo modello di predazione e devastazione capitalista, stanno lottando per contrastare i piani di sviluppo e l'azienda costruttrice che li porta avanti, Vinci: multinazionale francese dell'edilizia infrastrutturale, impegnata anche nella realizzazione dell'autostrada che intende mutilare la foresta di Khimki, in Russia. Attualmente, per scardinare la lotta ed espropriare i terreni, le truppe antisommossa stanno avanzando verso alcune aree occupate dai resistenti, che hanno organizzato barricate sulle principali arterie di accesso alla ZAD.

I resistenti rilanciano l'appello alla solidarietà attiva e decentralizzata.

Per seguire attraverso aggiornamenti costanti, in spagnolo e in italiano, vi rimandiamo al sito resiste.squat.net
Per info e aggiornamenti in lingua francese al sito zad.nadir.org



CRONACHE DEL 17 ottobre 2012:

10:05  c’è la proposta di riunirsi alle 11h a Le Sabot per parlare, se `possibile portare acqua e cibo. Ci sono 10 furgoni muovendosi verso Nord in direzione Fosse Noir. Secondo i media sono incominciate le demolizioni delle case. Presidio in solidariet’a Parigi

09:55  Le Saboteurs chiedono acqua, cibo e rinforzi

09:52  secondo le nostre fonti, EDF dovrebbe tagliare l’elettricitá tre case stamattina, nell’ordine: le Planchettes, Tertre y después Pré Faillit

09:50  i furgoni a Vigneux fanno inversione a U in autostrada

09:30  a Sabot è tutto tranquillo, però chiedono rinforzi alla barricata, 1 furgone di sbirri e 3 furgoni di antisommossa a Bourg de Vigneux de Bretagne (vicno alla barricata de La Saulce)

09:20  i furgoni di fianco a La Saulce se ne sono andati, un convoglio di polizia si è visto transitare vicino a Le Planchettes

09:15  2 furgoni di sbirri stanno fermi al lato nord della barricata di La Saulce

09:07  da fonti certe, apprendiamo che la polizia ha chiesto a EDF (società di fornitura elettrica) di tagliare l’elettricità di due cas, di cui una è probabilmente Le Planchettes

09:03  un altro convoglio di mezzi pesanti (compreso un mezzo di sollevamento) sono stati visti in direzione di Planchettes o poco più distanti

08:45  gli sbirri di fronte a Le Sabot sembra che se ne stiano andando !? Sembra che questa mattina abbiano problemi di coordinazione…

08:25  una carovana di sbirri si è fermata all’altezza de le Sabot e sembra che si stiano preparando

08:20  una carovana di mezzi, scavatrici, semi-rimorchi, arriva a Le Planchettes, seguito da abbondante scorta. La Planchette continua a essere illuminata da grandi fari

08:00  una carovana molto grande di sbirri è appena passato di fronte a Le Sabot in direzione Ardillères, nessuno sbirro è stato visto alla barricata di La Saulce

07:35  la polizia se ne è andata dalla barricata de La Saulce in direzione Vignuex

07:15 carovana di birri in direzione de La Paquelais

07:15 chiedono aiuto da Sabot

06:50  20 furgoni verso Le Planchettes, e macchine bloccando gli incroci (Fosses Noires y Chévrerie), arrivano 10 furgoni alla barricata de La Saulce

05:20  nessun movimento al momento alla barricata di Sabot. Per ricordare: tra 60 e 80 furgoni hanno parcheggiato questa notte nella strada tra le Sabot e la Paquelais


CRONACHE DEL 16 ottobre 2012:

* Contrariamente a ciò che ha annunciato il prefetto verso le h.10.30, l’operazione non è finita. E non consideriamo che si sia “svolta bene”.

* Informazioni per domani, dopo la giornata di resistenza agli sgomberi:

- ci si vede alle 5h a Sabot o sulla barricata all’altezza de la Saulce

- punto d’incontro alle 9h davanti al comune di NDDL, per rendere visibile quello che è successo.

* La gente a Sabot chiede di essere rifocillata con acqua, riso, pasta (cotti se possibile), telefoni portatili carichi, benzina e calzini (!)

23:07  tra i 60 e gli 80 camion di sbirri si sono appena messi nella strada tra le Sabot e la Paquelais

22:50  torniamo con una info dell’ultimo minuto perchè c’è un convoglio di almeno 20 camion di sbirri diretti a Sabot.

22:30  gli sbirri che stavano vicino alla Piattaforma de Phare Ouest se ne sono andati!

22:20 Allarme!!! Nuove informazioni: sbirri e antisommossa si avvicinano alla barricata de Sabot, c’è un camion di sbirri all’altezza della piattaforma di Phare Ouest !!! Chiedono rinforzi !!!

21:40  gli sbirri antisommossa se ne vanno da davanti a Sabot

21:09  fine della riunione al Sabot, la barricata tiene bene. La polizia ha installato dei grandi proiettori per illuminare i campi adiacenti Le Sabot, in direzione Chêvrerie e Fosse noir.

20:37  nessuna novità da Sabot, per adesso è tutto calmo, ma restiamo comunque all’erta.

18:55 sbarramento di antisommossa all’incroccio della strada delle Fosses Noires con la strada Paquelais-Planchette. Segnalata presenza della BAC-Brigata AntiCriminalité (tipo digos)

18:35 gli sbirri sono entrati nel terreno del Sabot

18:27  il trattore/scavatrice si sta aprendo un varco nel Sabot, quindi l’attacco è in corso.

18:23  Amicx solidali ci fanno sapere che le armate di sbirri dormono al Campanile de Rezé e a l’Etap Hotel de Ste Luce …

18:16  una carica si prepara sul Sabot attraverso la siepe e dal sentiero. Appello ai rinforzi da tutta la Zad

18:15  arrivo di un trattore/scavatrice nel sentiero del Sabot per entrare nel giardino attraverso la siepe. Quaranta persone circa sono sempre al Sabot

18:00 l’accesso a La Vacherie continua a essere bloccato.

17:55  qualche accenno ai messaggi di solidarietà ricevuti: messaggio d’Atenco: “Questa settimana sarà presente il presidente entrante del Messico a Parigi. Saremo dunque presenti questo mercoledì sul sagrato del Trocadero, in quanto collettivo del BoCa En BoCa. Ci facciamo carico di difondere anche l’informazione dell’attualità sulla ZAD, perché NÉ QUI, NÉ IN MESSICO, NÉ ALTROVE LA TERRA SI VENDERÁ!!!  SI DIFENDERÁ !’”. Appello a manifestazione di  sopporto a Lione sabato 20 ottobre lanciato dalla gente in lotta contro il grande stadio e tanto altro!

17:35  le ultime da Sabot: una barricata sta ancora bruciando, un’altra già è distrutta. Dopo alcuni tentativi falliti di avanzare, da parte degli uni e degli altri, ognuno continua a mantenere posizione.

16:35 Stanno svuotando le case sgomberate (un giornalista dell’Ocean riporta que Bel Air è stata già svuotata), una roulotte e una macchina sono state viste portare via da un carro attrezzi.

16:30  15 camion di antisommossa si muovono da Vigneux de Bretagne in direzione Paquelais

15:40  secondo fonti esterne, le guardie saranno mobilitate durante 48 ore, per impedire la riokupazione delle case.

15:20 barricata in fiamme al Sabot. la loro situazione è delicata

15:10 La gente nel Sabot di fanno gasare, carro attrezzi e trattori/scavatrici in vista, 3 camion di CRS e 10 di gendarmi si dirigono verso Le Sabot

15:00 60-70 persone al Sabot, potrebbe durare un po’, possibilità di raggiungerli da Sud

14:15 partenza dei poliziotti che stazionavano davanti alla Chévrerie

14:00 nuova barricata si forma sul sentiero del Sabot

13:50 i flics smontano le ultime vetture della barricata che blocca l’entrata del sentiero del Sabot

13:40 i flics non sembrano decidersi per entrare a La Chévrerie. Sono oltre la prima barricata, arrivano un po’ da tutte le parti e lanciano molti gas

13:30 i flics hanno rotto il loro vericello mentre volevano togliere la barricata del Sabot!!! (non ci priviamo di sottolineare le piccole vittorie!)

13:15 carica e sempre lacrimogeni verso Sabot; arrivo di numerosi furgoni dei CRS

13:10 a priori, anche ordine di dispersione dalla Barricara del Sabot

13:10 ordine di dispersione dato alla barricata presso La Chévrerie, per accedere auz sentieri che portano verso Far Ouest e Chévrerie

13:05 flics non possono entrare del Sabot a causa di un diffetto nella procedura (non c’è l’ufficiale giudiziario!). Le Sabot tiene dunque ancora

12:52 7 furgoni visti da Le Temple verso Le Chêne des Perrières. Gendarmi smontano barricate dell’entrata del sentiero del Sabot. antisommossa intorno al sentiero de La Chévrerie

12:45 La celere è dai due lati e si avvicinano dall’entrata del sentiero de La Chévreries sia da Le Planchettes che da La Chévrerie. Hanno fatto delle minacce

12:35 finalmente non ci sono (o non ci sono più?) sbirri dalla parte della Plateforme du Farç

12:20 i birri sono all’altezza di Platforme al Far Ouest con la possibilità di attaccare la Cabane Far dal basso, i furgoni sono sempre più numerosi davanti al Sabot angolo Fosses Noires

12:07 su l’asse Paquelais/Planchettes sbirri nei pressi di Planchettes e davanti a La Chévrerie, un convoglio si dirige verso di loro, sbirri a piedi provenienti da Fosses Noires si dirigono verso Sabot, c’è gente davanti ad una barricata sul sentiero verso Sabot, farebbe piacere essere più numerosi

11:50 Gendarmi si dirigono verso La Chévrerie, e anche della gente,. C’è bisogno di gente per essere più numerosi. Sbirri smontano una barricata verso Le Far Ouest, nessuno sbirro visto intorno a Sabot

11:42 blocco sul sentiero di Fosse Noir per impedire ai furgoni degli antisommossa di andare verso Sabot

11:30 Antisommossa davanti ad una barrricata sul sentiero Sabot/100 Chênes

11:18 nel suo discorso, il prefetto ha dichiato che l’operazione è finita per oggi, si è svolta bene, senza proteste; e che l’occupazione militare dovrebbe durare diversi giorni per permettere la distruzione delle case”

11:16 3 furgoni intorno a La Saulce

11:10 elicottero sopra Sabot/100 Chênes: appello per sostegno!

10:56 numerosi veicoli si dirigono verso La Paquelais senza riuscirci dunque si concentrano probabilmente nella zona Sabot/100 Chênes/Chèvrerie

10:50 fine o smentita dell’annuncio di gendarmi a La Vache rit

10:30 camion di gendarmi e Crs a “La Vache rit”, 5 furgoni visti partendo da La Boissière direzione di Grandschamps

10:30 secondo Ouest France: “Les Planchettes” svuotato sarebbe stato sgomberato alle 7.30

10:30 secondo Presse Tv: discorso del prefetto a La Paquelais sul sagrato di La Paquelais alle h 10.30

10:14 Bel Air: la persona sarebbe scesa dal tetto

10:00 secondo Presso Océan, il prefetto è atteso sul posto a metà mattinata…

10:00 tutti son partiti senza problemi da La Gaité, la polizia aspetta l’arrivo di muratori per tappare i buchi del tetto di Bel Air, sempre una persona sul tetto, c’è bisogno di presenza!

09:48 controllo d’identità sulla strada di Fosse Noir, le macchine possono passare in seguito

09:45 comunicato della prefettura della Loire-Atlantique citato da Le Point: “l’operazione riguarda sette occupazioni illegali su spazi costruiti e quatro zone d’occupazione illegale non costruite”

09:33 barricate sulla strada di Vigneux date alle fiamme

09:28 si viene a sapere che Pré Failli è stato sgomberato tra le h.7 e le h.8

09:25 “Gaité” sono usciti tutti, più nessuno sul tetto, ancora gente attorno

9.15 Gaité: ancora una persona sul tetto, una cinquantina intorno alla casa, delle persone sarebbero state arrestate e subito rilasciate

9:00 Bel Air sempre una persona sul tetto, gli altri sulla strada: provano a mantenere il loro orto collettivo

9:00 3 camion di traslocco, 3 carri attrezzi, veicoli tipo scavatrice, 5 veicoli di sbirri visti passare sulla strada statale de Vigneux

8.45 sgombero di Tertre

8.45 secondo France Info una persona sul tetto di Bel Air

8.40 camion provenienti da sud est (a Boissière), alcune barricate bloccano le strade

8.30 sgombero di Bel air

8.15 “Gaité” – casa accerchiata, 2 persone sul tetto, gente all’interno: bisogno di sostegno!!

8.10 i gendarmi sono entrati nella Gaitéi

8:00 arrivo di altri veicoli dal tempio verso Le Tertre

7.45 sbirri intorno a La Gaité, furgoni di sbirri bloccati tra rosier e chemin de suez di fronte alla casa di Tertre

7.35 arrivi di macchine degli sbirri su chemin de la gaité

7.35 moderazione d’informazioni dell’assedio de La Saulce: non confermato per adesso

7.30 40 furgoni da Le Potiron (ovest) verso il Centro

7.29 10 autocarri in più da sud-ovest (vigneux)

7.25 20 furgoni di antisommossa si sono visti provenire da sud-ovest (vigneux) e 20 furgoni dalla parte di La Boissière

7.20 entrata della polizia a La Saulce

6.55 espulsione della Bellish, tiro di gas e detonazioni sentiti, nessun richiesta di rinforzi da lì

6.30 15 furgoni di gendarmi o CRS a La Boissière: arrivando da Zad da sud-ovest

Mer, 17/10/2012 – 10:17
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione