Altro

Altro

Dall'economia della catastrofe alla società del dono - Contributi e Spunti Critici

In occasione del primo dei sei incontri "Tra passato e futuro", organizzati in collaborazione tra El Paso, Nautilus e Porfido, sono usciti alcuni contributi.

Ven, 29/02/2008 – 18:27

Carabinieri - Nuova esecuzione in strada

Un trentunenne, Giovanni Grasso, e' morto a Giarre (Catania), raggiunto da un proiettile partito dalla pistola di un carabiniere. La vittima era a bordo di un ciclomotore con un altro giovane: il mezzo non si era fermato all'alt dei militari.

C'e' stato un movimentato inseguimento durante il quale il militare avrebbe esploso a scopo intimidatorio quattro colpi in aria, fino a quando il ciclomotore, che aveva invaso la corsia opposta, ha sbandato per evitare un'auto e i due sono caduti a terra.

A quel punto la vettura dei carabinieri si e' fermata bruscamente per evitare l'impatto e nei successivi momenti di concitazione dalla pistola del carabiniere che sarebbe inciampato, e' partito il proiettile che ha ucciso il trentunenne raggiunto alla testa e morto appena giunto all'ospedale "Sant'Isidoro" di Giarre.

Ven, 29/02/2008 – 13:01

Contributo su Pinelli

Cara informa-azione.

Vi scrivo per esporvi alcune mie osservazioni, riguardanti un articolo intitolato Come morì Giuseppe Pinelli, tratto dal sito “carmilla on line” e da voi ospitato.
L’articolo a firma V. E. è un commento ad una puntata della trasmissione televisiva “Ballarò” nella quale intervenne Mario Calabresi, figlio di Luigi Calabresi.
All’articolo non tolgo il merito di fare alcuni chiarimenti sulla dolorosa vicenda dell’omicidio di Stato dell’anarchico Giuseppe Pinelli, mettendo in risalto le controverse e strumentali affermazioni del figlio dell’ormai quasi santo commissario finestra.

Mer, 27/02/2008 – 13:37

Carrara - Solidarietà a Joe Fallisi... da La Destra...

fonte: L'Opinione.it

Solidarietà agli anarchici dal Comune e La Destra

Carrara non è solo la capitale del marmo ma anche quella dell’Anarchia che qui affonda parte delle sue storiche radici oltre che contare su un vasto seguito. Il caso, poi, ha voluto che presso il tribunale locale si decidesse gli esiti di una querela avanzata da Vittorio Emanuele di Savoia contro Joe Fallisi, esponente anarchico, che durante una cerimonia di alcuni anni fa, presso il cimitero di Carrara, espresse giudizi severi contro la ex-regal casa d’Italia. Nessuno mette in dubbio le tradizioni storiche e politiche della città, che già in passato aveva espresso solidarietà alle componenti anarchiche cittadine. Sembrerebbe tutto normale, se a proporre un gesto di solidarietà morale non fosse l’unico esponente de La Destra, all’opposizione come tutto il Centrodestra, in consiglio comunale: Gianni Musetti che ha destato, con quest’atto, lo stupore di tutti.

Mer, 27/02/2008 – 12:14

Sciacquati la bocca e affoga...

"Forza Italia e' un partito anarchico, su molte cose noi lasciamo la liberta' di coscienza"

Silvio Berlusconi su RadioAnchio 27/02/08

Mer, 27/02/2008 – 12:06

Mostra Anticlericale

17 pannelli anticlericali (formato doppio A3) scaricabili liberamente dal sito di Edizioni "Gratis"

Per visionare la mostra il link di riferimento è: www.gratisedizioni.altervista.org

Mar, 26/02/2008 – 19:18

Benevento - Giuliano Ferrara ... un aborto mancato!

Oggi (25 febbraio 2008) Giuliano Ferrara, l'ex sbirro del Pci, poi agente della CIA ed ora avanguardia della piovra vaticana, ha inaugurato l'anno accademico del seminario arcivescovile di Benevento, presentando di fatto la sua lista elettorale antiabortista e mettendo in discussione l'interruzione volontaria di gravidanza.

E' stato accolto dagli anarchici con questo manifesto affisso in giro per la città.

Lun, 25/02/2008 – 15:58

Indirizzi prigionieri rivoluzionari in lotta dal 18 febbraio

Seguono gli indirizzi di alcuni dei compagni prigionieri che hanno aderito e/o promosso la mobilitazione contro isolamento, tortura ed ergastolo.

Lun, 25/02/2008 – 14:57
Mer, 22/11/2006 – 13:04
Condividi contenuti
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione