Altro

Altro

E' morto Colin Ward

L'11 febbraio 2010 è morto Colin Ward (14 agosto 1924), anarchico kropotkiano e fondatore della rivista Anarchy.

Ven, 19/02/2010 – 11:00

Lo stupratore in casa: attenti a chi chiede ospitalità negli spazi liberati

Riceviamo da Villa Vegan e diffondiamo:

Dom, 10/07/2016 – 22:18

L'Aquila | Carcere - Report dalla giornata contro il 41bis

Riceviamo e diffondiamo:



Report da una città sempre più desertificata e da un carcere sempre più affollato.

Lun, 04/07/2016 – 00:07

Il fantasma di Deleuze in place de la République

da non-fides.fr

«La differenza fra le persone comuni ed i professori universitari consiste nel fatto che questi ultimi sono arrivati all’ignoranza dopo lunghi e difficili studi.» (Oscar Wilde - Aforismi).

Mer, 08/06/2016 – 16:28

Parigi - Nuovo attacco a La Discordia: chiamata alla solidarietà

Riceviamo e diffondiamo:

Imporre l’ordine morale a colpi di martello – Comunicato della Discordia


“Non vogliamo recuperare nessuno. Ma vogliamo camminare sempre, notte e giorno, in compagnia dell’uomo, di tutti gli uomini. Si tratta di non stiracchiare  troppo la carovana, perché altrimenti ogni rango percepisce appena quello che lo precede e gli uomini che non si riconoscono più si incontrano sempre meno, si parlano sempre meno.”
Frantz Fanon, I dannati della terra


Dom, 08/05/2016 – 12:04

Nasce Black Shuck: blog per la liberazione animale, umana e della Terra

Riceviamo e diffondiamo:

È nat* BlackShuck!

BlackShuck è un gruppo di affinità anarchico e antispecista, che ha origine dall'esigenza di tracciare intersezioni tra le lotte contro ogni dominio e pratica la militanza per la liberazione animale, umana e della terra. BlackShuck è una cagna assetata del sangue di tutti i padroni. BlackShuck infesta le strade delle città, i sentieri nei boschi e la rete all'indirizzo https://blackshuck.noblogs.org/.

Sab, 23/04/2016 – 08:43

Su SPRAR, Arci e Hardcore

Riceviamo e diffondiamo:


“Opponiti a tutte le leggi imposte
opponiti a chi, ti vuole comandare
strappandoti un voto per essere certo
che sarai, cio' che lui vuole
obbligandoti ad essere un loro prodotto, a fare il suo gioco
apri i tuoi occhi, la tua vita e' condizionata
tutto cio' che loro ti fanno credere
semplicemente registrandoti e insegnandoti le verita' che a loro sono piu' comode
combatti
non basta vandalizzare una strada da ubriachi
non basta avere una divisa di vestiti firmati

Sab, 09/04/2016 – 17:01
Mer, 22/11/2006 – 13:04
Condividi contenuti
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione